Assicurazione viaggio: gli inglesi sono i più previdenti

Scritto da Valentina Oberti il

Se dovessimo fare una lista delle cose da fare per organizzare un viaggio, pensiamo a cosa metteremmo nella to-do-list: prima di preparare i bagagli, inizieremmo a pensare a come raggiungere la meta, a quali posti vedere, come organizzarci con l’innaffiatura dell’appartamento e a chi affidare il nostro amico a quattro zampe…

La prima regola per risparmiare sull'assicurazione consiste nel richiedere sempre un preventivo a più compagnie assicurative: ecco le migliori assicurazioni viaggio secondo la nostra redazione.

In pochi di noi avrebbero messo nella top 10 delle cose da fare prima di partire stipulare un’assicurazione viaggio: sarà che non fa parte della nostra tradizione, sarà che le assicurazioni ci danno sempre meno fiducia, sarà una questione di risparmio, ma noi italiani siamo risultati ultimi nella classifica che analizzato il comportamento – in materia assicurativa – dei viaggiatori (per lavoro o per diletto) in 20 paesi europei.

A non assicurarsi sistematicamente per i loro viaggi ci sono anche i cittadini olandesi e della Repubblica Ceca che, insieme a noi, rappresentano i viaggiatori che più difficilmente stipulano una polizza viaggio.

Al contrario, sono gli inglesi a essere i più previdenti che, secondo alcune stime, rappresenterebbero un terzo del mercato europeo delle assicurazioni viaggio.

Anche i tedeschi preferiscono assicurare i loro viaggi, mentre polacchi, norvegesi, rumeni e turchi si sono distinti per il sensibile aumento delle polizze stipulate negli ultimi anni: si va dal +9% dei cittadini della Polonia fino al +5,4% di quelli della Turchia.

Sulla base di così poche informazioni, è difficile dire quale sia il motivo che spinge o meno certe popolazioni a stipulare con frequenza o meno la polizza viaggio: per quanto riguarda l’Italia, però, possiamo prevedere che nei prossimi mesi le assicurazioni viaggio diventeranno molto più numerose, complice l’obbligatorietà prevista per legge per alcuni tipi di viaggi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *