Assicurazioni: il mercato digitale è in crescita, meglio tutelare i consumatori

Scritto da BreakingNews il

Una recente indagine nata dalla collaborazione di Ivass e Ania punta i riflettori sul mercato assicurativo online e sulle nuove tecnologie di business assicurativo ma mette in evidenza anche le possibili criticità nei confronti degli utenti e la crescente necessità di un’adeguata tutela dei consumatori.

La prima regola per risparmiare sull'assicurazione consiste nel richiedere sempre un preventivo a più compagnie assicurative: ora puoi farlo in 2 minuti cliccando qui.

La tecnologia sta cambiando anche il modo di fare business assicurativo e il mercato digitale per quanto riguarda questo settore è in crescita. Se è vero che la tradizionale distribuzione assicurativa lascia spazio a nuove e più avanzate tecnologie, è altrettanto certo che la tutela del consumatore diventa un’esigenza crescente, soprattutto in relazione alle possibili responsabilità che potrebbero derivare da un’eventuale scarsa rispondenza delle modalità operative online con le normative in vigore.

Infatti i nuovi siti che offrono il servizio di comparazione tra i prodotti assicurativi ( come del resto quelli appartenenti ad altri settori come mutui, prestiti, conti correnti, ADSL, Pay TV) devono garantire in modo certo le caratteristiche dei prodotti offerti, che sono quelle che poi ne determinano in modo preponderante la domanda e l’offerta. Se qualcosa non funziona, questo si riflette in modo immediato sulle scelte del consumatore, con possibili ripercussioni anche sul canale distributivo stesso.

Tra i principali problemi da segnalare potrebbero esserci ad esempio conflitti d’interesse, concorrenza sleale, dati di mercato non completi, comparazioni al prezzo più basso senza chiare spiegazioni sui contenuti contrattuali, messaggi pubblicitari ingannevoli, soluzioni poco idonee per la privacy e per le liberatorie di settore ed un’insufficiente trasparenza dei dati.
 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *