Cid e sinistri stradali: tutto quello che c’è da sapere

Scritto da AssicurazioneOnline il

Al fine di semplificare il processo di denuncia di un incidente stradale è possibile ricorrere alla compilazione del cosiddetto “modulo blu”, noto anche come CID, ovvero la convenzione indennizzo diretto. Vediamo nel dettaglio come funziona questo accordo tra le parti.

La prima regola per risparmiare sull'assicurazione consiste nel richiedere sempre un preventivo a più compagnie assicurative: ora puoi farlo in 2 minuti cliccando qui.

Quando consegnare il Cid alla compagnia assicurativa

Il Cid, denominato anche Cai (ovvero constatazione amichevole di incidente), risulta essere fondamentale quando entrambe le parti sono concordi sulla responsabilità e sulle dinamiche dell’incidente. Questo modulo, lo ricordiamo, viene fornito al titolare della polizza dalla propria compagnia assicurativa oppure, in alternativa, può essere scaricato gratuitamente online.

La contestazione amichevole prevede che gli eventuali danni al veicolo vengano pagati entro 30 giorni, mentre i danni alle persone possono essere liquidati entro 45 giorni.

Una volta compilato il modulo blu in tutte le sue sezioni è necessario che i conducenti  coinvolti nel sinistro restino in possesso di due copie ciascuno.

Come consegnare il Cid

Il Cid, lo ricordiamo, generalmente viene consegnato a mano dal contraente alla propria assicurazione; tuttavia alcune compagnie consentono di effettuare questa operazione per via telematica, evitando in tal modo al cliente di recarsi presso la sede fisica dell’agenzia.

Nel caso in cui uno dei due conducenti, al momento del sinistro, non abbia a disposizione il Cid,  può tranquillamente utilizzare quello della controparte.

Cosa succede se una delle parti si rifiuta di firmare

Qualora una delle parti coinvolte nel sinistro si rifiuti di sottoscrivere il modulo, è tuttavia possibile utilizzare il Cid per denunciare il sinistro alla propria assicurazione, pur non trattandosi più di una contestazione amichevole.

Quando denunciare il sinistro alla compagnia assicurativa

Quando si è coinvolti in un sinistro stradale vige l’obbligo, indipendentemente dal fatto di averne o meno la colpa, di darne comunicazione entro tre giorni alla propria compagnia assicurativa, così come prescritto dall’articolo 1913 del Codice Civile, in base al quale: “L’assicurato deve dare avviso del sinistro all’assicuratore o all’agente autorizzato a concludere il contratto, entro tre giorni da quello in cui il sinistro si è verificato o l’assicurato ne ha avuto conoscenza”.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *