Rinnovo rc auto e periodo di tolleranza

Scritto da AssicurazioneOnline il

In seguito all’abolizione del tacito rinnovo, ovvero la clausola per cui il contratto assicurativo per essere risolto necessita di una esplicita disdetta,  la polizza, dopo la scadenza, per quanto tempo garantisce copertura assicurativa? Ovvero quanto dura il periodo di tolleranza nei confronti del guidatore? Scopriamolo insieme!

La prima regola per risparmiare sull'assicurazione consiste nel richiedere un preventivo a più compagnie assicurative: ecco le migliori assicurazioni auto online. Scopri quanto puoi risparmiare oggi.

Se l’assicurazione è scaduta, il guidatore ha 15 giorni a disposizione per rinnovare l’Rc auto. Ne consegue che, in questo lasso di tempo, il titolare della polizza non va incontro a sanzioni e il veicolo è ancora regolarmente coperto dall’assicurazione. D’altra parte va anche detto che 30 giorni prima che il contratto assicurativo perda di validità, la compagnia è tenuta ad avvisare il cliente dell’imminente scadenza.

Durante i 15 giorni di tolleranza, dunque, il titolare della polizza è assicurato in caso di eventuali sinistri; per fruire di questo periodo extra, lo ricordiamo, non è necessario farne esplicita richiesta all’agenzia di riferimento, in quanto esso scatta in automatico. Naturalmente deve essere premura dell’automobilista affrettarsi a effettuare il rinnovo presso la propria agenzia  o stipulare un nuovo contratto con un’altra compagnia, al fine di non incorrere in sanzioni.

Qualora il titolare della polizza decida di rinnovare il vecchio contratto, la nuova assicurazione sarà valida dal giorno successivo alla scadenza, mentre, nel caso in cui decida di stipulare un contratto ex novo con una compagnia diversa, la polizza, in genere, parte dal giorno successivo alla scadenza.

Le sanzioni in cui si può incorrere se non si rinnova per tempo la Rc auto

L’importo della sanzione pecuniaria cui si può incorrere se non si rinnova la Rc auto è compreso tra gli841 e i 3.366 euro, sia nel caso in cui il guidatore circoli con la propria automobile sia se l’abbia lasciata parcheggiata su una strada pubblica. Contestualmente si ha anche il sequestro del veicolo che viene restituito entro 2 mesi al proprietario, a condizione che quest’ultimo abbia provveduto al pagamento della multa per il mancato rinnovo, abbia versato almeno 6 mensilità per una nuova polizza e si sia fatto carico delle spese di custodia e di trasporto del mezzo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *