Affrontare viaggi in USA sicuri e senza preoccupazioni, con la scelta della migliore assicurazione

Scritto da Cristina Iadeluca il

L’acquisto di un pacchetto turistico “all inclusive” include quasi sempre anche una buona copertura assicurativa, anche se nel caso di alcune mete la bontà delle coperture di base scema in modo estremamente rapido quando si vanno a toccare alcuni punti nevralgici. Uno degli esempi più evidenti si ha nel caso di un viaggio negli Stati Uniti e, nel particolare, nella necessità di interpellare un medico locale. Ad esempio una semplice radiografia ha un costo che parte dai 500 dollari, ai quali vanno aggiunti consulto medico e acquisto di supporti ortopedici, medicinali, ecc.

La prima regola per risparmiare sull'assicurazione consiste nel richiedere sempre un preventivo a più compagnie assicurative: ecco le migliori assicurazioni viaggio secondo la nostra redazione.

Quindi assicurarsi conviene sempre, scegliendo ovviamente polizze che garantiscano un buon massimale proprio per la tutela della salute, oltre che altri ambiti comunque importanti per non farsi rovinare il viaggio, sia esso per studio o per piacere. In realtà esistono varie valide compagnie, alcune che garantiscono un approccio di tipo più low cost con coperture essenziali, altre un po più complete e quindi più costose anche se nel complesso il loro rapporto qualità prezzo vince nel confronto con le prime. In entrambi i casi c’è il vantaggio di assicurarsi solo in funzione del massimale in modo svincolato dal “valore/prezzo del viaggio”.

Facendo il confronto tra una serie di assicurazioni (la maggior parte sono online) per un viaggio negli Usa di due settimane, si possono sostenere degli esborsi, come premio della polizza, che vanno da poco più di 45 euro a persona a circa 215 euro.  Il prezzo più basso è offerto da Viaggi Sicuri con la polizza Argento, che comprende: spese mediche fino a 5 milioni, assicurazione bagaglio fino a 1000 euro e infortuni fino a 10 mila euro (si può scegliere anche la versione annuale che porta il premio a poco meno di 130 euro all’anno).

Per chi invece non vuole avere pensieri su massimali, soprattutto riguardo alla salute allora c’è la Allianz Global, che con poco più di 200 euro garantisce spese mediche illimitate, ma anche assicurazione infortuni in volo fino a 100 mila euro, assistenza legale, spese di rimpatrio, assicurazione bagaglio, copertura familiare e degli animali domestici, e assistenza legale (la versione annuale costa poco meno di 1000 euro). Come soluzioni intermedie (tra i 100 e i 150 euro a persona) ci sono le proposte di due compagnie specializzate nell’abito delle assicurazioni sui viaggi come la Columbus e la Europe Assistance, con polizze complete che non lasciano troppo spazio agli sprechi di massimali difficilmente raggiungibili.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *