La Rc auto costa sempre di più in Toscana

Scritto da AssicurazioneOnline il

Nel giro di un anno, la Rc auto in Toscana ha conosciuto un incremento dei prezzi superiore all’1%. La provincia meno conveniente, in questo senso, è quella di Prato, dove per assicurare un veicolo si è costretti a spendere, in media, oltre il 70% in più rispetto a quel che avviene nel resto del nostro Paese. Il premio medio che è stato registrato nel mese di agosto – l’ultimo per il quale sono disponibili dei dati ufficiali, ovviamente – è di 664 euro e 27 centesimi, vale a dire il 14% in più rispetto al dato nazionale. Stando ai numeri che sono stati forniti da un osservatorio nazionale, insomma, gli automobilisti toscani hanno ben poco da ridere, almeno se si tratta di procedere al rinnovo della polizza assicurativa della propria macchina.

NOVITA' - Finalmente buone notizie per le tasche degli automobilisti italiani! Le compagnie assicurative devono obbligatoriamente applicare degli sconti in favore di tutti gli automobilisti italiani che hanno determinate caratteristiche. Inserisci la targa e pochi altri dati per verificare se hai diritto allo sconto. Scopri quanto puoi risparmiare oggi.

Entrando nel dettaglio delle cifre, nel corso degli ultimi dodici mesi l’Rc auto in Toscana ha avuto un costo medio di più di 664 euro: per arrivare a calcolare questo valore sono stati presi in esame più di 469mila preventivi che il comparatore ha raccolto nell’ultimo anno, tenendo conto delle quotazioni messe a disposizione da un campione di compagnie che rappresentavano oltre il 54% del mercato nazionale complessivo, in base alla raccolta premi. Quel che stupisce dello scenario toscano, però, è proprio la notevole differenza tra una provincia e l’altra. In particolare, le oscillazioni risultano decisamente consistenti non solo in relazione ai differenziali con le medie nazionali, ma anche per quel che concerne gli aumenti.

La graduatoria – ben poco onorevole – dei rincari in regione è guidata, secondo i dati dell’Osservatorio, dalla provincia di Massa Carrara, dove tra il mese di agosto del 2017 e il mese di agosto del 2018 si è verificato un incremento di quasi il 7% del costo del premio, per una media di 751 euro e 34 centesimi. Il differenziale tra il premio medio che viene pagato in questa provincia e quello che viene pagato nel resto d’Italia sfiora addirittura il 29%.

Non possono stare molto più tranquilli, comunque, gli automobilisti di Firenze: anche nel capoluogo regionale, infatti, si è assistito a rincari molto significativi. Il costo medio è di 672 euro e 86 centesimi, con un differenziale rispetto alla media italiana di quasi il 16%. Come detto, la prima posizione nella classifica dei costi assoluti spetta alla provincia di Prato, dove si è costretti a spendere quasi 1.000 euro in media per assicurare un veicolo. Numeri davvero da capogiro.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *