Le ultime news dal mondo delle assicurazioni

Scritto da AssicurazioneOnline il

L’Unione Europea sta lavorando per preparare una direttiva nuova relativa ai diritti degli automobilisti con l’intento di armonizzare a livello continentale il comparto delle Rc auto, così che le regole del settore possano essere uguale per tutti i Paesi membri. Una delle ipotesi su cui si sta discutendo in questo momento è quella che riguarda gli importi minimi di copertura delle polizze: la norma in vigore stabilisce che essi non possano differire tra un Paese e l’altro, dal momento che lo stesso tipo di sinistro deve essere rimborsato in modo equilibrato senza ingiustizie o squilibri troppo evidenti. Allo stato attuale, tuttavia, ben tredici Stati membri prevedono degli importi minimi inferiori rispetto a quelli previsti.

NOVITA' - Finalmente buone notizie per le tasche degli automobilisti italiani! Le compagnie assicurative devono obbligatoriamente applicare degli sconti in favore di tutti gli automobilisti italiani che hanno determinate caratteristiche. Inserisci la targa e pochi altri dati per verificare se hai diritto allo sconto. Scopri quanto puoi risparmiare oggi.

La Commissione Europea è intenzionata ad andare oltre questa situazione. Come? Consentendo ai Paesi che fanno parte della Ue di stabilire importi minimi più elevati rispetto a quelli odierni, per garantire un livello di tutela minimo per coloro che sono coinvolti in incidenti stradali sia in presenza di danni alle cose che in presenza di danni alle persone, a prescindere dalla categoria a cui appartiene il veicolo di cui si è alla guida. Si tratta della Motor Insurance Directive, che per altro – se dovesse venire approvata – potrebbe rendere obbligatoria l’assicurazione Rc auto anche per i segway e per le bici a pedalata assistita. 

Inoltre, potrebbe essere stabilita anche l’introduzione della cosiddetta attestazione di sinistralità passata: in pratica, un documento comune a tutti gli Stati membri in cui sono indicati tutti gli incidenti che sono stati causati dal soggetto assicurato nei precedenti cinque anni. Lo scopo è quello di consentire agli automobilisti di sottoscrivere polizze anche all’estero senza difficoltà e sulla base di tariffe equilibrate, una situazione che oggi non è comune dal momento che gli assicuratori non di rado si rifiutano di prendere in considerazione gli attestati di rischio che provengono da altri Paesi.

Nel frattempo, a partire dall’inizio del mese di luglio il mondo delle Rc auto è stato rivoluzionato, con gli sconti obbligatori per le polizze entrati in vigore per effetto della Legge Concorrenza 2017, sulla base di quanto stabilito dalla Gazzetta Ufficiale n. 83 del 10 aprile di quest’anno. I tagli sulla Rca sono concessi a coloro che accettano di sottoporre a ispezione il proprio veicolo, ma anche a chi decide di far installare sulla propria auto la scatola nera. Gli sconti sono previsti anche per tutti gli automobilisti che collocano l’alcolock a bordo della propria vettura.




Tag articoli:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *