Quixa pensa anche agli animali a bordo

Scritto da AssicurazioneOnline il

A chi non è mai capitato di spostarsi in auto con a bordo il proprio o i propri animali di affezione? Chi ha un cane, spesse volte lo porta con sé quando deve allontanarsi da casa per lungo tempo, senza parlare poi di chi i propri animali li porta in vacanza. Ma se accadesse un incidente e l’animale resta ferito? In effetti basta anche una brusca frenata per provocare delle lesioni e allora che fare?

NOVITA' - Finalmente buone notizie per le tasche degli automobilisti italiani! Le compagnie assicurative devono obbligatoriamente applicare degli sconti in favore di tutti gli automobilisti italiani che hanno determinate caratteristiche. Inserisci la targa e pochi altri dati per verificare se hai diritto allo sconto. Scopri quanto puoi risparmiare oggi.

Ci ha pensato QuixaLa compagnia online francese che fa capo al gruppo Axa, il maggiore in Europa, ha studiato un’apposita polizza per coloro che sono soliti viaggiare in auto con a bordo i propri pet. La polizza si chiama appunto Quixa Pet on Board e si prefigge di offrire una copertura assicurativa che rimborsi le spese veterinarie nel caso in l’amico a quattro zampe rimanga ferito in auto. Nel caso di un incidente in cui il proprietario dell’animale sia coinvolto senza aver alcuna colpa, il risarcimento delle spese, comprese quelle veterinarie spetta a chi ha causato il danno, ma se le cose non vanno in questo modo?

Poniamo il caso che siate voi ad aver causato l’incidente mentre avete a bordo il vostro cane o il vostro gatto e che l’animale rimanga ferito. La normale polizza RCA risarcisce i danni subiti dai passeggeri, ma gli animali, per il Codice della Strada, non sono considerati passeggeri, ma oggetti trasportati e in questo caso dovrete essere voi a farvi carico delle spese veterinarie. Lo stesso accade anche quando, seppure la vostra guida sia virtuosa, per la strada sdrucciolevole a causa di neve o pioggia, finiate contro un albero, un muro o semplicemente andiate fuori strada. O ancora pensate a una brusca frenata perché qualcuno non ha rispettato una precedenza. Seppure non vi siate procurati delle ferite e magari anche l’auto sia ancora in perfette condizioni, l’animale può essere catapultato con forza e farsi male. Ebbene Quixa ha pensato proprio a queste eventualità.

La polizza Quixa Pet on Board prevede un’estensione della Responsabilità Civile e rimborsa importi fino a 500 euro per le spese veterinarie sostenute. Se avete l’abitudine di spostarvi in auto in compagnia dei vostri amici a quattro zampe, si tratta di una copertura decisamente consigliabile.

Per quel che riguarda la circolazione con a bordo animali, vale però la pena di ricordare quali sono le norme previste dal Codice della Strada per evitare di incorrere in multe e sanzioni. Ricordate che gli animali in auto devono essere collocati all’interno di una gabbia, oppure devono stare nel baule, a patto che esso sia separato dall’abitacolo da una rete in materiale rigido e che tale modifica sia omologata dalla Motorizzazione. I cani di taglia media possono anche viaggiare sul sedile posteriore, solo però nel caso in cui siano ancorati  da apposite cinture di sicurezza.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *