Safe Mobile: la polizza che protegge lo smartphone

Scritto da Valentina Oberti il

C’è chi lo ama e chi lo detesta. Quasi tutti, ormai, non possiamo farne a meno.

Stiamo parlando dello smartphone. Telefona, fotografa, scrive mail e mantiene i contatti con il mondo. Insomma, è  un compagno di lavoro, nel tempo libero e nella vita.

Bene importante e costi economici abbastanza elevati lo hanno reso un oggetto meritevole di assicurazione. Dopo la casa, l’automobile, la vita ed i viaggi è ora dello smartphone.

Allianz propone la nuova polizza Safe Mobile.

Acquistato lo smartphone, si hanno 90 giorni per decidere di stipulare una assicurazione annuale che – a partire dal sessantesimo giorno successivo dalla stipula – tuteli il proprietario di un cellulare di ultimissima tecnologia. Addio a preoccupazioni e grattacapi!

Il telefonino viene rubato? Nessun problema: basta aver denunciato il furto presso le Autorità competenti, aver richiesto il blocco della SIM e Allianz riconosce all’assicurato una quota di 300 € come indennizzo.

E se, mentre si era in fila alla Caserma dei Carabinieri per la denuncia, i ladri hanno abusato della SIM, telefonando, inviando messaggini, azzerando il credito telefonico? Anche qui, per l’indennizzo basta la denuncia del furto e l’estratto dei dati che attesta l’uso fraudolento della SIM. Allianz riconosce un premio di 200 € dal momento del furto e fino al blocco della stessa (o, comunque, entro le 48 ore dal furto).

Il telefono ha subito dei danni coperti da garanzia? L’assicurazione copre il danno accidentale, con un rimborso di 55 € per evento. C’è posto anche per i danni subiti non coperti da garanzia: ogni riparazione dello smartphone in un centro italiano autorizzato dal produttore è coperto per lo stesso importo.

L’unica limitazione è la sottoscrizione solo da persone fisiche e non giuridiche, quindi, aziende, imprese, studi professionali non la possono sottoscrivere direttamente.

Una polizza veramente interessante che copre i rischi più comuni che si incontrano con un normale utilizzo dello smartphone. È valida in Italia, in Europa e in tutto il mondo, ha un costo di 25 €; una buona soluzione per rapporto qualità/prezzo che consente di proteggere più che adeguatamente un bene economicamente prezioso e fedele alleato nella vita di tutti i giorni.



9 Commenti a Safe Mobile: la polizza che protegge lo smartphone

  1. Daniel Lamela De Martiis Daniel Lamela De Martiis

    Diciamo che non è una cagata..solo che se ti rubano uno Smartphine da €700 e ti rimborsano solo €300 allora è na cagata..o ti rimborsano l’intero importo o non ha senso..

  2. Luca Giorgi Luca Giorgi

    Sinceramente penso solo una cosa. Se fosse limitata nel tempo, ad esempio al max per 3 anni e risarcisse un valore meglio rapportato a quello del telefono sarebbe perfetta. É comunque una copertura abbastanza buona…e necessaria. Tocco ferro ma gia a 3 miei amici é stato rubato lo smartphone…

  3. Roselita

    Leggendo il titolo di questo articolo inizialmente ho pensato che questo tipo di polizza fosse l’ideale per salvaguardare gli smartphones di un certo valore. Continuando a leggere, e venendo a conoscenza quindi delle reali condizioni mi sono ricreduta: sono d’accordo con Daniel che non ha senso stipulare una copertura assicurativa, per poi vedersi rimborsare solo 300 euro! Penso che andrebbero quindi decisamente riviste le condizioni, prevedendo la sostituzione del prodotto stesso, perchè ciò che è previsto adesso è solo un misero contentino e mi sa tanto che stando così le cose la polizza è un vantaggio più per le casse della compagnia assicurativa che per le tasche dei consumatori!

  4. maria

    ho stipulato questa polizza per il mio iphone, subito il furto ho fatto richiesta di rimborso e mi è stato detto che ” il furto da borse e bagagli in genere portati o meno dall’assicurato” è escluso dalla polizza. Leggendo l’infinito elenco di esclusioni mi sono praticamente resa conto che il rimborso, ora per una cosa ora per un’altra, non arriva mai. A questo punto consiglio di risparmiare questi 25 euro e di metterli da parte per ricomprare un telefono nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *