Tutti i consigli utili per proteggere lo smartphone durante il viaggio

Scritto da AssicurazioneOnline il

“Toglietemi tutto ma non il mio smartphone”: potrebbe essere lo slogan perfetto per il nuovo Millennio, in cui quel piccolo dispositivo rettangolare ha assunto un ruolo primario. Rinunciare al cellulare sembra pura eresia sia di giorno che di notte, figuriamoci durante un viaggio! Le insidie in una vacanza però sono numerose non solo per il viaggiatore, ma anche per lo smartphone che può danneggiarsi, perdersi o essere rubato. Lo smartphone non è solo uno strumento per telefonare o inviare messaggi, ma ormai funge sempre più spesso da agendanavigatore e portadocumenti. Sempre più persone infatti custodiscono i codici per le prenotazioni aeree ed alberghiere direttamente sullo smartphone. Per non rovinarsi la vacanza è quindi opportuno sapere come proteggere lo smartphone durante il viaggio.

NOVITA' - Finalmente buone notizie per le tasche degli automobilisti italiani! Le compagnie assicurative devono obbligatoriamente applicare degli sconti in favore di tutti gli automobilisti italiani che hanno determinate caratteristiche. Inserisci la targa e pochi altri dati per verificare se hai diritto allo sconto. Scopri quanto puoi risparmiare oggi.

Innanzitutto bisogna attivare un programma di geolocalizzazione presente in tutti i telefoni moderni. Per i prodotti Apple il programma, già presente sui dispositivi ma da avviare, si chiama “Find My iPhone” ed invia in automatico la posizione del telefono all’iCloud dell’utente in caso di furto o di smarrimento. Per i dispositivi Android bisogna invece utilizzare il programma chiamato “Find My Device”, che svolge la stessa funzione. Inoltre consente anche di salvare sul cloud la rubrica telefonica e le foto così da non perdere i propri dati ed i propri preziosi ricordi nel malaugurato caso in cui il telefono venisse rubato o smarrito.

Molte persone sottoscrivono una polizza assicurativa per lo smartphone prima di partire, con una spesa inferiore ai 15 euro mensili. La polizza stipulata permette di riparare lo smartphone in caso di danno, o addirittura viene mandato uno nuovo se il dispositivo viene perso o rubato. Quest’ultima opzione però non è garantita da tutte le compagnie assicurative. Ad ogni modo in caso di smarrimento del cellulare la prima cosa da fare è chiamare la propria compagnia e bloccare immediatamente la scheda, per evitare il prosciugamento del credito o peggio ancora l’utilizzo improprio ed illecito dei propri dati e della propria identità.

É consigliabile attivare un blocco dello schermo con una password difficile da individuare. I blocca-schermo possono essere impostati in modo tale da mostrare l’indirizzo e-mail o un numero alternativo dell’utente, che può quindi essere facilmente contattato da parte di chi trova il dispositivo. L’applicazione “Find My Phone” inoltre permette di inserire un messaggio o un numero di telefono sulla schermata di blocco, cosicché il dispositivo possa effettuare chiamate unicamente verso un solo numero. I modi per salvaguardare il proprio smartphone sono diversi, basta scegliere quello migliore per partire in totale sicurezza e tranquillità.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *