UXDE dot Net Wordpress Themes

Assicurazioni sui finanziamenti, obbligatorie o no, che succede con l’estinzione anticipata?

Scritto da il
assicurazioni-finanziamenti

Il discorso legato alle assicurazioni sui finanziamenti richiede una serie di puntualizzazioni, per poter comprendere i cambiamenti che sono stati apportati abbastanza recentemente nel caso delle estinzioni anticipate del debito. Una prima distinzione va fatta tra le tipologie differenti di quelle che possono essere considerate come polizze obbligatorie sui finanziamenti. A riguardo va specificato che sono solo due i casi in cui la stipula delle polizza sia effettivamente obbligatoria, ovvero la polizza incendio e scoppio sui mutui, e la polizza per perdita da lavoro (morte, invalidità o licenziamento) a tutela della cessione del quinto.

La prima regola per risparmiare sull'assicurazione consiste nel richiedere sempre un preventivo a più compagnie assicurative: ora puoi farlo in 2 minuti cliccando qui.

Le polizze vita caso morte sui mutui, in realtà, pur non essendo obbligatorie per legge possono essere imposte dalle banche, in quanto possono condizionarvi la conclusione del contratto. Inoltre le assicurazioni possono essere a premio unico, pagato anticipatamente al momento della stipula e a copertura dell’intera durata del contratto di finanziamento, oppure possono prevede un pagamento frazionato, generalmente mensile, ma anche con cadenza trimestrale, semestrale o annuale. Detto ciò andiamo a vedere caso per caso, ciò che accade con l’estinzione anticipata del debito:

  • Mutui: sia nel caso di estinzione anticipata che di surroga, il mutuatario ha diritto alla restituzione dei premi versati anticipatamente per quella parte di assicurazione di cui non potrà godere. Questa ipotesi riguarda il caso di pagamento di premio unico anticipato (vanno calcolate le quote di premio di cui non si potrà usufruire che gli vanno restituite). Nel caso di polizze di assicurazione con premio frazionato (da mensile ad annuale) il cliente ha due possibilità. La prima è di recedere dal contratto, ma non ha diritto a nessun rimborso, oppure chiedere all’assicurazione di proseguire con il contratto cambiando semplicemente il beneficiario (la nuova banca) nel caso di surroga;
  • Cessione del quinto della pensione e dello stipendio: con l’estinzione anticipata al debitore spetta il rimborso per la parte del premio di assicurazione pagato ma di cui non può più usufruire.

Anche se il regolamento dell’Isvap parla chiaro sotto questo punto di vista, aggiunge anche che viene lasciata libertà di decisione alle compagnie di assicurazione per le modalità di calcolo e alle procedure dei rimborsi dovuti. Tali condizioni devono essere riportate nei contratti di assicurazione, per cui, dato che ormai c’è libertà anche sulla scelta della compagnia con cui assicurarsi per le polizze obbligatorie, questo aspetto non va assolutamente trascurato, ma deve rappresentare un elemento discriminante.

L'autore

Cristina Iadeluca
Cristina Iadeluca

1 Commento a Assicurazioni sui finanziamenti, obbligatorie o no, che succede con l’estinzione anticipata?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>