Incidenti stradali: le novità introdotte dal DDL Concorrenza

Scritto da AssicurazioneOnline il

Si era nel pieno dell’estate quando il DDL Concorrenza è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Molti di noi probabilmente erano in vacanza o stavano preparando le valigie e quindi le nuove importanti regole che riguardano sinistri stradali e assicurazioni RCA saranno passate del tutto inosservate. Giunti però al momento in cui i decreti attuativi preparati dal Ministero delle Infrastrutture e da quello dello Sviluppo Economico stanno per rendere le nuove norme completamente operative, è opportuno rivedere le novità introdotte dal decreto.

Partiamo dalla responsabilità dei sinistri, che potrà essere totale o ripartita in vari gradi. Essa verrà determinata in base a tabelle che prevedono le più svariate casistiche e che comprendono anche le indicazioni per calcolare i risarcimenti. Ovviamente tali tabelle verranno aggiornate periodicamente dal Ministero dello Sviluppo Economico. Per quel che riguarda poi i risarcimenti, si può poi ricorrere al più veloce risarcimento diretto.

Importanti novità sono invece riservate ai testimoni dei sinistri per i quali il DDL ha previsto dei paletti molto rigidi. Innazitutto, nel caso si debba ricorrere al Tribunale, la legge stabilisce che possano essere chiamati a testimoniare solo coloro i cui nomi siano stati indicati nell’immediatezza del sinistro. Saranno le compagnie assicuratrici a sollecitare le persone coinvolte nel sinistro a comunicare i nomi dei testimoni entro 60 giorni, testimonianze tardive non saranno prese in considerazione. Sempre in tema di testimonianze, nell’ottica di agire nei confronti di chi ha fatto dei testimoni dei veri e propri professionisti del falso, il DDL prevede che una stessa persona non possa testimoniare in più di tre casi di sinistro stradale nell’arco di 5 anni.

La nuova normativa ammette poi che per i sinistri possa rendere la propria “testimonianza” anche un dispositivo tecnologico: la scatola neraI dati raccolti dall’apparecchio, infatti, potranno essere utilizzati nei contenziosi e avranno lo stesso valore di una testimonianza. Inoltre finalmente diverranno reali gli sconti sui premi assicurativi promessi a tutti gli automobilisti che installeranno la black box.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *