L’assicurazione conducente conviene?

Scritto da AssicurazioneOnline il

L’assicurazione Infortuni Conducente è una delle garanzie accessorie che si possono richiedere nel momento in cui si stipula una polizza RCA. Con un importo aggiuntivo al premio, ci si garantisce una copertura in più che riguarda specificatamente chi si trova alla guida della vettura che provochi un sinistro per colpa. Le normali polizze RCA, infatti prevedono il risarcimento dei danni a cose e persone, a patto che i danneggiati siano terzi. Per terzi si intendono anche i passeggeri e poco importa se si tratti di consanguinei, al conducente che ha però provocato il sinistro, anche se ferito in modo grave e magari divenuto invalido o addirittura deceduto, non spetta nulla. Con l’assicurazione Inforutni Conducente ci si mette invece al riparo da questi rischi perché, seppure si abbia torto, si viene indennizzati per i danni subiti. Ciò vale anche nel caso in cui si verifichi un’uscita di strada senza il coinvolgimento di terzi.

NOVITA' - Finalmente buone notizie per le tasche degli automobilisti italiani! Le compagnie assicurative devono obbligatoriamente applicare degli sconti in favore di tutti gli automobilisti italiani che hanno determinate caratteristiche. Inserisci la targa e pochi altri dati per verificare se hai diritto allo sconto. Scopri quanto puoi risparmiare oggi.

Quando si stipula una polizza di questo tipo è necessario sapere che essa prevede un massimale e di solito una franchigia che si aggira attorno al 5% e tra gli indennizzi erogati comprende anche quelli per invalidità permanente e decesso. Ovviamente in questi casi il risarcimento ha un importo che non può superare il massimale previsto. Ogni compagnia prevede formule specifiche che possono variare lievemente, tuttavia tra gli infortuni che vengono indennizzati figurano anche le lesioni che si possono subire involontariamente quando si è bordo e si viene coinvolti in tumulti popolari, aggressioni e violenze.

La polizza può essere stipulata indicando il nome preciso di un conducente, oppure, qualora il mezzo venga condotto da più persone, può essere libera, cioè risarcisce chiunque subisca un infortunio mentre si trova alla guida di quella determinata vettura. Va ricordato però che il risarcimento scatta solo nel caso in cui, al momento dell’infortunio, il conducente non sia sotto l’effetto di alcol o sutpefacenti, oppure abbia tenuto un comportamento palesemente contrario al codice della strada.

Conviene stipulare la l’assicurazione Infortuni Conducente? Sì, senza dubbio e infatti è la garanzia accessoria maggiormente richiesta. Bisogna infatti pensare che, anche nel caso si abbia uno stile guida estremamente prudente, può accadere che per un malore si possa provocare un sinistro e il fatto di essere coperti da ogni tipo di infortunio garantisce che sarà l’assicurazione a doversi occupare delle spese mediche e della eventuale riabilitazione. Insomma, si tratta di una polizza che assicura un futuro più sereno nel caso qualcosa vada storto: decisamente consigliata a tutti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *