Trucchi e consigli per risparmiare sull’assicurazione auto

Scritto da AssicurazioneOnline il

La fine dell’anno coincide con una delle spese che grava maggiormente sul bilancio delle famiglie italiane: l’assicurazione auto. Gli ultimi dati infatti dimostrano che gli italiani, rispetto agli ultimi anni, stanno utilizzando la macchina con maggior frequenza, fenomeno che ha spinto le assicurazioni a tornare alla carica e ad aumentare nuovamente le polizze. Il modo migliore per risparmiare sull’Rc auto è confrontare online i vari siti comparatori, dove inserire i dati della propria vettura e scegliere la polizza più conveniente. É possibile contattare il vecchio assicuratore chiedendo una riduzione della polizza, che solitamente viene accettata per non perdere il cliente. In alternativa si può passare ad una nuova compagnia, che in genere propone prezzi più bassi per poi alzarli leggermente negli anni successivi. In quei casi si può iniziare una nuova ricerca per individuare polizze più economiche.

NOVITA' - Finalmente buone notizie per le tasche degli automobilisti italiani! Le compagnie assicurative devono obbligatoriamente applicare degli sconti in favore di tutti gli automobilisti italiani che hanno determinate caratteristiche. Inserisci la targa e pochi altri dati per verificare se hai diritto allo sconto. Scopri quanto puoi risparmiare oggi.

Le assicurazioni online propongono prezzi più economici e competitivi rispetto alle assicurazioni fisiche, quindi stipulare assicurazioni sul web o direttamente dalle app è sicuramente più conveniente. Per risparmiare sull’assicurazione è consigliabile eliminare quelle clausole poco appetibili, come il furto e l’incendio soprattutto per le auto piuttosto datate. Anche la protezione cristalli è una garanzia aggiuntiva che appare abbastanza superflua. Bisogna però fare attenzione se nel prezzo è inclusa la tutela del conducente, che spesso resta privo di assicurazione. Questa clausola costa poche decine di euro in più, ma è una spesa che sicuramente vale la pena di fare. É opportuno anche informarsi bene sulle franchigie, per sapere la quota del danno che resta a carico dell’assicurato.

Anche il luogo di residenza incide, e non poco, sulle quote dell’Rc auto. La Campania (989,91 euro di media) ha il poco invidiabile primato di regione con i premi Rc auto più alti, seguita a ruota dalla Calabria (689,33 euro) e dalla Puglia (670,06 euro). Le regioni che vantano le assicurazioni auto più basse sono invece la Valle d’Aosta (405,31 euro) ed il Friuli Venezia Giulia (408,59 euro).

 



1 Commento a Trucchi e consigli per risparmiare sull’assicurazione auto

  1. Avatar Alessandra

    Buongiorno, mi chiamo Alessandra e scrivo per raccontare l’esperienza di mia madre, la quale ha scoperto che le assicurazioni online non sempre sono “economiche”. Inizio con il porre questa domanda: com’è possibile che con un premio di oltre 600 euro l’anno per una “minicasco” quindi solo collisione contro veicoli targati, essere coperti per un danno massimo di 3000 euro? Mia madre aveva stipulato con Genialloyd la polizza suddetta, purtroppo il sinistro è avvenuto e in quell’occasione mia madre, contattando la Genialloyd, ha capito che era coperta per un massimale di 3000 euro. È vero che mia madre non aveva controllato la copertura sul contratto, ma con un premio così alto (600 euro) unito alla affidabilità della compagnia assicurativa Genialloyd mia mamma si era fidata. Quindi come mai viene proposta e messa in atto una politica di questo genere? Perché mai una persona dovrebbe pagare più di 600 euro l’anno (di minicasco una scelta facoltativa e non obbligatoria) per una copertura di soli 3000 euro? Il punto di forza delle assicurazioni online non è quello dell’essere vantaggiose? Sembrerebbe di no. Il tutto è emerso dopo che mia madre ha tamponato un altro mezzo targato, e ora mia mamma si ritrova a dover pagare il 60% dei costi per sistemare l’auto, quando pensava di aver stipulato un’assicurazione proprio per mettersi al riapro da simili imprevisti e con 600 euro di premio annui pensava di esserci riuscita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *